martedì 17 gennaio | 12:47
pubblicato il 22/ott/2013 12:28

Immigrati: Patriarca (Pd), ok Letta. Piu' Ue e rapporti con Mediterraneo

Immigrati: Patriarca (Pd), ok Letta. Piu' Ue e rapporti con Mediterraneo

(ASCA) - Roma, 22 ott - ''Piu' Europa, ma a anche maggiori rapporti con gli Stati della sponda sud del Mediterraneo.

Letta ha giustamente indicato la via per affrontare il tema dell'immigrazione, in un'ottica di solidarieta' e sicurezza per tutti''. Lo afferma in una nota il deputato del Pd Edoardo Patriarca, componente della Commissione Affari Sociali.

''La collaborazione a livello europeo - continua Patriarca - e' fondamentale se vogliamo davvero uscire da una logica emergenziale. D'altronde l'Europa non puo' essere solo fondata sui principi contabili. Rafforziamo poi la cooperazione internazionale con la sponda sud del Mediterraneo, perche' chi viene in Europa per motivi di lavoro ha diritto ad avere un futuro migliore anche a casa propria. Infine facciamo una verifica della Bossi-Fini per escludere quelle norme che sono d'ostacolo al diritto d'asilo''.

com-brm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Auto, nel 2016 vendite in Europa +6,5% oltre i 15 milioni
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate