martedì 06 dicembre | 13:21
pubblicato il 17/set/2014 13:40

Immigrati: Pansa, nessun poliziotto ammalato per contagio

(ASCA) - Trieste, 17 set 2014 - ''Dal punto di vista sanitario fino a oggi non abbiamo un ammalato; e' chiaro che ci sono delle preoccupazioni e che tutti i presidi sanitari necessari per evitare che malattie possano contagiare il personale vengono utilizzati al meglio''. Cosi' il capo della Polizia, Alessandro Pansa, sul rischio contagio dai profughi con Tbc. ''Le condizioni di lavoro - ha puntualizzato Pansa a margine di una cerimonia a Trieste - non sono 'molto difficili', sono difficilissime, perche' abbiamo una situazione emergenziale mai vissuta dal nostro Paese, e che le forze dell'ordine gestiscono con grande professionalita'.

Noi abbiamo quest'anno 120-125 mila sbarchi, mai avuti prima.

Immaginare che possano venire gestiti con sistemi ordinari non e' possibile. E' un grandissimo sacrificio cui le forze dell'ordine sono chiamate e a cui le forze dell'ordine rispondono con grande dedizione e con grande efficienza''.

fdm/dsk

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni