mercoledì 18 gennaio | 13:54
pubblicato il 24/ott/2013 08:30

Immigrati: nuova bozza vertice Ue accoglie le quattro richieste dell'Italia

Immigrati: nuova bozza vertice Ue accoglie le quattro richieste dell'Italia

(ASCA) - Bruxelles, 24 ott - Riconoscimento della dimensione europea del fenomeno migratorio, rafforzamento degli strumenti esistenti di controllo del Mediterraneo, continuita' dell'agenda comunitaria sul tema immigrazione, cooperazione con i paesi terzi. La nuova bozza di conclusioni del vertice del Consiglio europeo circolante in queste ore incardina le quattro richieste dell'Italia per la gestione dei flussi migratori. Il documento invoca ''azioni determinate per prevenire la perdita di vite umane in mare'' da concepire e attuare ''sulla base dei principi di solidarieta' e dell'equa ripartizione di responsabilita'''. In secondo luogo, come sostenuto dall'Italia, si esortano i paesi membri a ''rafforzare le attivita' di Frontex'', l'agenzia europea per il coordinamento delle attivita' di controllo delle frontiere esterne, funzionante grazie ai finanziamenti degli stati membri dell'Ue. Inoltre si invita la task-force formata da Commissione europea, Europol, Frontex, Servizio per l'azione esterna dell'Ue (il 'ministero' di Catherine Ashton, l'Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell'Ue), a ''individuare - sulla base dei principi di prevenzione, protezione e solidarieta' - azioni prioritarie per un uso piu' efficiente degli strumenti europei''. Quanto alla continuita' del processo comunitario nell'affrontare la questione dei flussi migratori, terza richiesta italiana, nella bozza di conclusioni si stabilisce che sulle azioni prioritarie per la task-force la Commissione europea riferisca agli stati membri in occasione della riunione del consiglio Affari interni del 5-6 dicembre, e che la presidenza lituana riproponga il tema al vertice dei capi di Stato e di governo di fine anno (20-21 dicembre). Il Consiglio europeo ''tornera' sulle questioni della migrazione e dell'asilo a giugno 2014, quando saranno definite linee guida per ulteriori iniziative legislative e piani operativi nei settori di liberta', sicurezza e giustizia''. Da ultimo, la bozza sottolinea ''l'importanza di affrontare le cause dei flussi migratori alla radice rafforzando la cooperazione con i paesi di origine e transito della migrazione illegale''. Cio' anche attraverso ''politiche europee di sostegno allo sviluppo ed efficaci politiche di ritorno''. bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa