domenica 26 febbraio | 17:53
pubblicato il 30/mar/2011 14:23

Immigrati/ Lampedusa, ovazione per il discorso di Berlusconi

Cittadini entusiasti ma qualcuno solleva dubbi

Immigrati/ Lampedusa, ovazione per il discorso di Berlusconi

Lampedusa, 30 mar. (askanews) - Una grande ovazione da parte dei cittadini ha accompagnato la fine del discorso del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, tenuto davanti al Municipio di Lampedusa. Nella piazza antistante il Comune si respira forte entusiasmo da parte degli abitanti dell'isola che commentano con grande euforia le promesse fatte loro dal premier. "Oggi registriamo finalmente l'impegno da parte del governo affinché l'isola non sia più un luogo dimenticato dallo Stato - dice un pescatore di Lampedusa - La promessa dell'istituzione della zona franca, e gli sgravi sull'acquisto della benzina per i nostri motopesca sarebbero un sogno che finalmente diventa realtà". Non manca tra i cittadini qualcuno che solleva dubbi riguardo le promesse fatte da Berlusconi. "Ne abbiamo sentite tante, non solo in questi sessanta giorni, ma da sempre - dice il titolare di un esercizio commerciali -. Le parole sono belle e facili da pronunciare ma adesso aspettiamo finalmente i fatti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech