giovedì 23 febbraio | 17:37
pubblicato il 01/lug/2013 12:00

Immigrati/ Kyenge: Confronto con tutti, ma serve rispetto

Dopo richiesta di incontro sullo Ius soli della Lega Emilia R.

Immigrati/ Kyenge: Confronto con tutti, ma serve rispetto

Bologna, 1 lug. (askanews) - "Il confronto e l'ascolto non deve essere negato a nessuno anche a chi la pensa diversamente da noi. L'importante è che questo sia fatto nelle sedi giuste e soprattutto nel rispetto dell'altro". Lo ha detto il ministro per l'Integrazione, Cécile Kyenge, rispondendo al capogruppo della Lega Nord di Bologna, Manes Bernardini, che ha chiesto un incontro pubblico col ministro per discutere dello "ius soli". "Ho sempre detto che gli insulti quando vengono fatti non sono indirizzati alla sottoscritta ma, prima di tutto alle istituzioni e poi anche a ogni cittadino, non li considero strettamente personali - ha precisato Kyenge, a margine del convegno "Migrazioni, interazione, sviluppo: Emilia-Romagna nell'Europa che cambia" a Bologna -. E' compito di ogni persona riuscire a rispondere e a dare delle soluzioni per ogni atto di insulto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Anche Orlando in corsa per le primarie Pd, domani l'annuncio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech