giovedì 08 dicembre | 05:31
pubblicato il 17/giu/2014 16:33

Immigrati: Governo annulla incontro con Regioni. Protesta Lombardia

Immigrati: Governo annulla incontro con Regioni. Protesta Lombardia

(ASCA) - Roma, 17 giu 2014 - ''Si tratta davvero di una scelta incredibile da parte del Governo. Sembra che gli innumerevoli sbarchi a cui stiamo assistendo non rappresentino un'emergenza sufficientemente prioritaria''. Lo dicono, oggi, gli assessori regionali della Lombardia Simona Bordonali (Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione) e Massimo Garavaglia, (Economia, Crescita e Semplificazione), dopo che, con una comunicazione avvenuta a poche ore dall'incontro, il Governo ha deciso di annullare una riunione sul tema dell'emergenza migratoria, a cui avrebbero dovuto partecipare i rappresentanti dell'Esecutivo e delle Regioni Lombardia, Liguria e Sicilia, per cercare una soluzione condivisa. ''A Milano - spiegano i due rappresentanti della Giunta lombarda - decine di persone vivono in Stazione centrale ormai da settimane, i Comuni lombardi sono costretti, pur senza strutture ne' risorse adeguate, a ospitare migliaia di presunti profughi, con imposizioni che arrivano nottetempo dalle Prefetture, e i costi aggiuntivi per le casse dello Stato stanno lievitando a dismisura. Secondo le ultime stime del Ministero l'emergenza immigrazione ci costera' addirittura 120 milioni di euro nel 2014 e 208 milioni negli anni 2015 e 2016. Evidentemente il Governo ha ben altri pensieri e intende continuare a non affrontare questo dramma sociale. La situazione - dicono ancora Bordonali e Garavaglia - si protrae ormai da mesi, ma fino a questo momento, da Roma si e' deciso di imporre delle scelte senza confrontarsi con Regioni e gli Enti locali, realta' che si trovano poi costrette a sostenere i costi sociali del fenomeno.

Ora la misura e' colma e crediamo che non si possa attendere altro tempo. E' necessario - concludono i due esponenti regionali - sospendere l'operazione 'Mare Nostrum' e riprendere le politiche gia' attuate dall'ex ministro Maroni: accordi bilaterali per non far partire i barconi della disperazione ed espulsione immediata per i clandestini''.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni