martedì 17 gennaio | 10:02
pubblicato il 16/gen/2014 17:15

Immigrati: Gasparri, no abolizione reato. Misure ferme e rispetto legge

Immigrati: Gasparri, no abolizione reato. Misure ferme e rispetto legge

(ASCA) - Roma, 16 gen 2014 - ''Sul reato d'immigrazione clandestina bisogna essere chiari. Abolire questa norma vuol dire esporre il nostro paese non solo a nuove ondate di clandestini ma soprattutto all'illegalita'. E' infatti evidente che chi entra in Italia da irregolare non ha un lavoro e non ha mezzi per sostenersi. L'Italia non e' mai stata razzista, ha dimostrato sempre la sua piu' totale disponibilita' nei confronti degli immigrati, ma e' chiaro a tutti che da sola non puo' piu' accogliere flussi di clandestini nell'assoluta indifferenza degli altri Stati europei. Servono quindi misure ferme e il rispetto della legge. La nostra opposizione perche' questo reato non sia abolito sara' ferma e determinata''. Lo dichiara Maurizio Gasparri (FI), vice presidente del Senato. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello