venerdì 24 febbraio | 09:09
pubblicato il 16/ago/2014 15:55

Immigrati: Gasparri, Mare nostrum fallimento. Stop ottobre troppo tard

(ASCA) - Roma, 16 ago 2014 - ''Mare nostrum e' stata un'operazione fallimentare e demenziale. In Italia sono stati trasportati piu' di centomila clandestini e non certo i perseguitati. Una follia che prosegue da troppo tempo e che sta solo favorendo l'insorgenza di nuove cellule terroristiche, oltre a portare con se' il forte rischio di epidemie''. Lo dichiara in una nota Maurizio Gasparri (FI), vicepresidente del Senato.

''Sono passati mesi da quando il governo ha detto che avrebbe passato tutto all'operazione europea Frontex. Ma Frontex non esiste e tutto continua come prima. Ora si rimanda al prossimo autunno, a ottobre. Troppo tardi. Servono certezze ora, perche' fino a oggi Renzi e i suoi ministri hanno fatto promesse non mantenute, mentre si continuano a spendere miliardi per i clandestini. Questa operazione va fermata subito. Siamo al collasso e i sindaci farebbero bene a ribellarsi rifiutando altri clandestini sul proprio territorio'', conclude Gasparri.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech