mercoledì 22 febbraio | 07:35
pubblicato il 10/apr/2011 18:18

Immigrati/ D'Alema attacca Berlusconi. Calderoli: Via dal Libano

Il ministro: "Lo proporrò al Cdm per reperire risorse"

Immigrati/ D'Alema attacca Berlusconi. Calderoli: Via dal Libano

Roma, 10 apr. (askanews) - L'emergenza-immigrati continua a dominare il dibattito politico italiano e se l'opposizione, in particolare con Massimo D'Alema, attacca il premier per aver paventato una fine dell'Ue in caso di mancata solidarietà sui rifugiati, il ministro della Lega alla Semplificazione Roberto Calderoli rilancia con una proposta che farà ulteriormente alzare le polemiche: ritirare il contingente italiano dal Libano per reperire uomini e mezzi con i quali fermare gli immigrati. E Il ministro degli Esteri Franco Frattini ha ribadito: "Noi continuiamo a sollecitare l'Unione Europea affinchè comprenda che la questione immigrazione che abbiamo di fronte non è solo una questione economica ma soprattutto una questione politica". E' stato Massimo D'Alema, questa mattina, ad usare il sarcasmo su Silvio Berlusconi: "Io penso che se se ne andasse lui non sarebbe rimpianto da nessuno... Il livello di discredito di cui gode il nostro Paese a causa sua è veramente impressionante". Il presidente del Copasir peraltro, sapendo che il capo dello Stato non apprezza divisioni su questo tema, ha precisato: "Se ha ragione Napolitano nel chiedere più Europa, bisogna dire che il Governo italiano non ha le carte in regola per unirsi a questo coro". Allo stesso modo, Gianfranco Fini e Pier Ferdinando Casini hanno bocciato la linea del governo. "C'è una ragione se si è poco credibili nei momenti difficili", ha detto Fini, criticando l'esecutivo e la maggioranza. "Dobbiamo fare in modo che l'Italia sia rispettata e rispettabile a partire dall'azione del governo e smetterla con certe improvvisazioni". E per Casini "il problema è che non abbiamo una politica sull'immigrazione, siamo isolati dall'Europa e le isterie della Lega non hanno certo risolto i problemi, anzi li hanno accentuati". Parole che, secondo la maggioranza, dimostrano lo scarso senso della patria delle opposizioni: "Vediamo che l'onorevole D'Alema dà la sua copertura al comportamento del tutto sbagliato di alcuni Stati europei i quali possono cosi godere del sostegno di una parte dell'opposizione che gioca contro gli interessi del suo Paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia