sabato 03 dicembre | 20:43
pubblicato il 24/dic/2013 13:23

Immigrati: Cicchitto, terreno delicato. Mettere da parte demagogia

Immigrati: Cicchitto, terreno delicato. Mettere da parte demagogia

(ASCA) - Roma, 24 dic - ''Su un terreno cosi delicato qual e' quello costituito dalla immigrazione spontanea o clandestina, l'errore piu' grande e'quello di muoversi sotto la spinta delle emozioni. Non bisogna mai dimenticare la posizione delicatissima del nostro Paese: con tutto il Mediterraneo e'in crisi e in subbuglio e con la situazione economica che caratterizza il Paese, la disoccupazione giovanile al 40 per cento pensare di fare dell'Italia una area di accoglienza senza vincoli e senza paratie significa aggiungere drammi a drammi''. Lo ha affermato in una nota Fabrizio cicchitto, deputato del Nuovo centrodestra. ''Di conseguenza, sia per quello che riguarda il problema dei centri di accoglienza sia per quello che riguarda la Bossi-Fini, dobbiamo mettere da parte la facile demagogia che poi si tradurrebbe in dissensi politici e in operazioni boomerang'', ha concluso Cicchitto.

com-brm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari