domenica 04 dicembre | 01:22
pubblicato il 18/lug/2014 10:59

Immigrati: Boldrini, emergenza in Italia?Impariamo ospitalita' da Africa

(ASCA) - Roma, 18 lug 2014 - ''Oggi, in Italia, si parla di 'emergenza' quando giungono qui alcune migliaia di rifugiati e di migranti. Si parla di 'invasione' quando i rifugiati che vivono nel nostro Paese sono 78mila. L'Africa, di rifugiati e sfollati interni, ne ospita circa 14 milioni. In uno Stato fragile con una popolazione di dodici milioni di persone, come il Ciad, hanno trovato rifugio quasi mezzo milione di persone. E, dunque, e' dall'Africa che dobbiamo imparare, e' all'Africa che dobbiamo guardare, quando parliamo di ospitalita', di generosita', di responsabilita'''. Lo afferma la presidente della Camera Laura Boldrini intervenendo a Montecitorio al seminario parlamentare 'Italia chiama Africa', svolto in occasione del Mandela Day. ''E' all'Africa che dobbiamo guardare - aggiunge - anche perche' il 22% - oltre un quinto - dei migranti residenti in Italia proviene da questo continente e nelle nostre scuole vi sono bambini con storie e radici italo-africane''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari