domenica 26 febbraio | 22:52
pubblicato il 11/feb/2011 15:38

Immigrati/ Bizzotto (Lega) sollecita piano Ue per emergenza

Europarlamentare presenta interrogazione a Commissione europea

Immigrati/ Bizzotto (Lega) sollecita piano Ue per emergenza

Bruxelles, 11 feb. (askanews) - L'europarlamentare della Lega Nord Mara Bizzotto ha presentato, oggi a Bruxelles, un'interrogazione urgente alla Commissione Europea sulla nuova ondata di sbarchi di immigrati conseguente alle rivolte in corso in vari paesi del Nord Africa. L'europarlamentare chiede "un urgente intervento dell'Unione europea per arginare l'ondata di clandestini: servono subito controlli in mare, coordinamento delle forze di polizia e assistenza umanitaria in loco". "La situazione nel Maghreb e in Egitto - osserva Bizzotto - è drammatica, e al momento a pagarne le conseguenze è soprattutto il nostro Paese che, in pochi giorni, ha subito lo sbarco di oltre 1200 clandestini. Se l'Europa non interviene subito - avverte -, l'ondata di clandestini si riverserà non soltanto sull'Italia, ma su tutti gli Stati membri". "Di fronte alla complessità della situazione politica e sociale del Nord Africa e dei prevedibili prossimi ed ingenti sbarchi di clandestini - aggiunge l'europarlamentare - chiediamo alla Commissione di indicarci se sono state adottate o se sono al vaglio delle misure concrete per strutturare un vero e proprio piano di emergenza che non lasci gli Stati del Mediterraneo, e in particolare l'Italia e gli abitanti di Lampedusa, isolati nell'affrontare un'emergenza umanitaria così pesante". "In particolare - aggiunge l'onorevole Mara Bizzotto - quello che chiediamo è un piano di emergenza per incrementare i controlli in mare da parte delle motovedette, e un piano per il coordinamento a terra delle forze di polizia, le uniche capaci di contrastare efficacemente il fenomeno dell'immigrazione clandestina". "Infine - conclude la deputata della Lega Nord - alla luce delle nuove competenze assunte dall'Unione Europea in materia di Politica estera e di Sicurezza, è assolutamente necessario mettere in atto velocemente una cooperazione con le forze dell'ordine e le organizzazioni umanitarie presenti in questi Paesi, al fine di affrontare ogni emergenza e problematica direttamente in loco".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech