sabato 21 gennaio | 14:54
pubblicato il 11/feb/2011 15:38

Immigrati/ Bizzotto (Lega) sollecita piano Ue per emergenza

Europarlamentare presenta interrogazione a Commissione europea

Immigrati/ Bizzotto (Lega) sollecita piano Ue per emergenza

Bruxelles, 11 feb. (askanews) - L'europarlamentare della Lega Nord Mara Bizzotto ha presentato, oggi a Bruxelles, un'interrogazione urgente alla Commissione Europea sulla nuova ondata di sbarchi di immigrati conseguente alle rivolte in corso in vari paesi del Nord Africa. L'europarlamentare chiede "un urgente intervento dell'Unione europea per arginare l'ondata di clandestini: servono subito controlli in mare, coordinamento delle forze di polizia e assistenza umanitaria in loco". "La situazione nel Maghreb e in Egitto - osserva Bizzotto - è drammatica, e al momento a pagarne le conseguenze è soprattutto il nostro Paese che, in pochi giorni, ha subito lo sbarco di oltre 1200 clandestini. Se l'Europa non interviene subito - avverte -, l'ondata di clandestini si riverserà non soltanto sull'Italia, ma su tutti gli Stati membri". "Di fronte alla complessità della situazione politica e sociale del Nord Africa e dei prevedibili prossimi ed ingenti sbarchi di clandestini - aggiunge l'europarlamentare - chiediamo alla Commissione di indicarci se sono state adottate o se sono al vaglio delle misure concrete per strutturare un vero e proprio piano di emergenza che non lasci gli Stati del Mediterraneo, e in particolare l'Italia e gli abitanti di Lampedusa, isolati nell'affrontare un'emergenza umanitaria così pesante". "In particolare - aggiunge l'onorevole Mara Bizzotto - quello che chiediamo è un piano di emergenza per incrementare i controlli in mare da parte delle motovedette, e un piano per il coordinamento a terra delle forze di polizia, le uniche capaci di contrastare efficacemente il fenomeno dell'immigrazione clandestina". "Infine - conclude la deputata della Lega Nord - alla luce delle nuove competenze assunte dall'Unione Europea in materia di Politica estera e di Sicurezza, è assolutamente necessario mettere in atto velocemente una cooperazione con le forze dell'ordine e le organizzazioni umanitarie presenti in questi Paesi, al fine di affrontare ogni emergenza e problematica direttamente in loco".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4