sabato 03 dicembre | 03:54
pubblicato il 16/set/2013 16:00

Immigrati: Berretta, nuova emergenza. Non disfare sistema Nord Africa

Immigrati: Berretta, nuova emergenza. Non disfare sistema Nord Africa

(ASCA) - Roma, 16 set - ''Siamo, probabilmente, alla vigilia di una nuova emergenza immigrazione, che rischia di diventare persino piu' grande di quella che fu scatenata dalla primavera araba del 2011''. Lo ha dichiarato Giuseppe Berretta, sottosegretario alla Giustizia, oggi a Catania nel corso della tavola rotonda conclusiva di Etnika, la summer school sui temi dell'accoglienza, organizzata dalla Fondazione Xenagos. ''Su questa nuova emergenza e sulla questione immigrazione in generale il Governo deve dire subito e con fermezza due cose chiare: saranno rispettati i diritti dei migranti, quindi non ci saranno respingimenti in mare, e non ci dovra' essere un'altra Lampedusa, ha proseguito Berretta, per il quale ''la responsabilita' dell'accoglienza non puo' essere cinicamente delegata al posto in cui i migranti giungono: il Paese, nel suo complesso, deve prendersi carico dell'accoglienza e dobbiamo anche porre il problema in sede europea, perche' l'immigrazione e' una questione continentale, non solo italiana''. ''Negli ultimi tre mesi sono sbarcati in Sicilia oltre 3 mila migranti - ricorda il sottosegretario - soprattutto siriani ed egiziani e le previsioni dicono che entro l'anno arriveranno in Sicilia 10 mila migranti, la maggior parte siriani: l'Emergenza Nord Africa ci ha consegnato novita' importanti, che potrebbero rappresentare delle buone pratiche da valorizzare e rafforzare, per essere pronti a nuove ondate migratorie''. ''Alla luce dalle previsioni che ci arrivano sarebbe forse piu' opportuno soprassedere sulla decisione di smantellare il sistema dell'emergenza Nord Africa - conclude Berretta - perche' i nuovi enti gestori diffusi sul territorio e la sperimentazione di nuove modalita' di fare accoglienza rappresentano un patrimonio che non va disperso''. ''Le strutture di media dimensione, intorno a i 50 ospiti, si sono rilevate piu' efficaci e piu' efficienti delle mega strutture come quella del Cara di Mineo che hanno anche un deficit di trasparenza negli affidamenti, anche a causa dei ricorsi e contro ricorsi sulle procedure''.

com/sgr/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari