sabato 10 dicembre | 21:29
pubblicato il 18/gen/2013 18:25

Ilva: Vendola a Monti, situazione esplosiva, si deve intervenire subito

Ilva: Vendola a Monti, situazione esplosiva, si deve intervenire subito

(ASCA) - Roma, 18 gen - ''Ho chiamato Monti e gli ho detto che la situazione a Taranto puo' diventare insostenibile''.

Lo ha detto ai cronisti a Montecitorio il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola spiegando di avere ''detto a Monti che c'e' la necessita' di fare il punto perche' non credo che si debba aspettare che scoppi l'incendio per chiamare i pompieri. Ci sono 12 mila stipendi da pagare e non ci sono i soldi. Per essere chiari, sono a rischio 20mila famiglie. Bisogna intervenire subito''.

Vendola ha ricordato i provvedimenti che sono stati adottati e ha sottolineato che al momento, grazie a questi provvedimenti, le emissioni inquinanti sono state ridotte a livelli minimi rispetto a quelli del passato. Ribadendo la situaziondi ''esplosivita''' di Taranto, Vendola ha sostenuto che non si puo' guardare solo al valore medico in una citta' che poi risulta morta.

min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina