sabato 10 dicembre | 10:39
pubblicato il 12/set/2013 19:30

Ilva: Maroni, chiedero' incontro urgente su Riva Acciaio

(ASCA) - Milano, 12 set - Roberto Maroni vuole vederci chiaro sulla decisione di Riva Acciaio di sospendere l'attivita' degli stabilimenti italiani. ''Come presidente della Regione Lombardia - spiega - sono fortemente preoccupato per la decisione, annunciata dal Gruppo Riva, di bloccare tutte le attivita' dell'azienda esterne al perimetro gestionale dell'Ilva, relative a sette stabilimenti, in cui sono impiegati circa 1.400 addetti, di cui ben 650 nella sola Lombardia, che, numeri alla mano, sarebbe la regione piu' colpita in termini di ricadute occupazionali''.

Per Maroni, e' questa ''una decisione di una gravita' inaudita, soprattutto in un momento di crisi economica e occupazionale quale quello che stiamo vivendo''. Percio', annuncia il governatore lombardo, ''chiedero' un colloquio con urgenza ai vertici aziendali del Gruppo e un incontro con il ministro delle Attivita' Produttive, per capire come intende muoversi il Governo di fronte a una situazione cosi' grave''.

fcz/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina