martedì 28 febbraio | 16:27
pubblicato il 05/giu/2013 12:00

Ilva/ Letta: Non è esproprio, decreto è la scelta giusta

"Risanamento lo paga l'azienda, ma fabbrica continua a produrre"

Ilva/ Letta: Non è esproprio, decreto è la scelta giusta

Roma, 5 giu. (askanews) - Il commissariamento dell'Ilva "non è un esproprio perchè è una misura temporanea, e perchè gli 8 miliardi della famiglia Riva con cui si paga il risanamento ambientale sono già stati bloccati dalla magistratura". Lo ha ribadito il premier Enrico Letta, ospite di 'Otto e mezzo'. "Se la fabbrica chiudesse - ha fatto notare Letta - non ci sarebbero neanche le bonifiche, oltre a un disastro occupazionale di 40mila famiglie che si trovano sul lastrico. E, Far ripartire lo stabilimento era la scelta migliore: è un decreto equilibrato, fatto nel dialogo con l'autorità giudiziaria, e ho fiducia che sia la scelta giusta". Del resto Quanto alal scelta di Enrico Bondi come commissario, "è lì da due mesi, non è responsabile delle vicende precedenti, ma è in grado di agire subito".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Mdp
Nasce gruppo Mdp Camera con 37 deputati, Laforgia presidente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech