lunedì 27 febbraio | 20:13
pubblicato il 21/mar/2014 12:00

Il Papa abbraccia don Ciotti, entrano in chiesa per mano

In parrocchia per veglia anti-mafia Bindi, Grasso e Marino

Il Papa abbraccia don Ciotti, entrano in chiesa per mano

Roma, 21 mar. (askanews) - Papa Francesco è giunto, a bordo della consueta berlina blu, nella parrocchia di san Gregorio VII, poco dopo le 17.30, per presenziare una veglia di preghiera per le vittime della mafia. Jorge Mario Bergoglio, che ha salutato con la mano la folla di fedeli che lo attendeva fuori dalla chiesa dal finestrino abbassato, una volta giunto di fronte alla chiesa, dopo aver tirato su il finestrino, è sceso dall'auto ed ha abbracciato don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, che lo ha poi accompagnato dentro la chiesa tenendolo per mano. Accanto a lui il parroco, il francescano Paolo Maiello. Tra le autorità presenti dietro le transenne all'inizio della navata centrale, la presidente della commissione anti-mafia Rosy Bindi, il sindaco di Roma Ignazio Marino, e Pietro Grasso, presidente del Senato ed ex procuratore anti-mafia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech