lunedì 05 dicembre | 18:26
pubblicato il 05/feb/2014 17:22

Il leghista delle manette si pente, Boldrini lo perdona

Riammesso in Aula

Il leghista delle manette si pente, Boldrini lo perdona

Roma (askanews) - Gianluca Buonanno, il leghista che si è presentato al voto di fiducia sul decreto carceri sventolando un paio di manette, si pente e si impegna a non creare ulteriori problemi alla gestione dei lavori; la presidente Laura Boldrini allora lo riammette in aula.E' stata la stessa Boldrini a dare conto del "ripensamento" deldeputato leghista, che è stato così riammesso ai lavori dell'assemblea, ma in via eccezionale e senza che ciò costituisca un precedente.Insomma, per questa volta ti perdono, ma non lo fare più.

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari