domenica 22 gennaio | 01:22
pubblicato il 21/ott/2015 18:10

Il giornalista di QN: "Il Papa ha un tumore, ecco i retroscena"

Da Vaticano forte smentita ma Fukushima conferma incontri

Il giornalista di QN: "Il Papa ha un tumore, ecco i retroscena"

Roma, (askanews) - La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno. "Il Papa è malato, ha un tumore benigno al cervello". Il presunto scoop sullo stato di salute di Bergoglio comincia a fare il giro del mondo. A diffondere la notizia, in prima pagina e con la dicitura esclusiva, è il Quotidiano Nazionale (Giorno, Resto del Carlino, Nazione) secondo il quale Papa Francesco sarebbe stato seguito nei mesi scorsi dal professore Takanori Fukushima, luminare della Casa di Cura di San Rossore a Pisa. Bergoglio, dice il quotidiano, avrebbe "una piccola macchia scura nel cervello", che i medici considererebbero curabile, ovvero un tumore benigno.

"Il Papa è malato: tumore curabile", titola il quotidiano in un servizio a firma del caposervizio di Pisa, Tommaso Strambi. Che askanews ha contattato telefonicamente: "La vicenda nasce sul finire dello scorso anno, quando la prima volta il professor Fukushima ha incontrato il Santo Padre e poi c'è stata una seconda visita, questa volta il 28 gennaio 2015. Fukushima è andato in Vaticano con un elicottero messo a disposizione dalla famiglia Madonna, proprietaria della casa di cura di San Rossore".

Ma Strambi parla di ulteriori conferme sulla notizia: "Ci sono degli elementi ulteriori".

Il Vaticano, tramite padre Federico Lombardi, ha duramente smentito la notizia: "Posso confermare che il Papa gode di buona salute. Se correte dietro di lui nei viaggi lo sapete. La testa è assolutamente perfetta. Ribadisco che la pubblicazione della notizia è un grave atto di irresponsabilità assolutamente ingiustificabile e inqualificabile".

Il giornalista autore del presunto scoop replica: "Fukushima sul suo blog ha confermato che ha incontrato per due volte il Papa con un elicottero". E a chi critica la tempistica dell'uscita della notizia, a pochi giorni dalla conclusione del Sinodo sulla famiglia, Strambi risponde: "Abbiamo fatto tutte le verifiche del caso. È stato un lavoro di squadra, non ci sono altri misteri o retropensieri".

Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4