giovedì 23 febbraio | 08:54
pubblicato il 16/set/2014 17:06

Idv: proponiamo manovra 100 mld, anche per ridurre costo lavoro

A Italia non serve galleggiare ma rimettere in moto economia (ASCA) - Roma, 16 set 2014 - "Per rimettere in moto l'economia dobbiamo ridurre il costo del lavoro ai lavoratori onesti, ai cittadini, alle piccole e medie imprese che sono il perno dell'economia nazionale. Per fare questo, ci vuole una manovra da 100 mld che noi proponiamo e che presenteremo a Sansepolcro, il 3, 4 e 5 ottobre durante la festa annuale del partito e che rimetteremo al Governo". E' quanto anticipa il segretario di Italia dei Valori Ignazio Messina.

"L'Italia - afferma - non ha bisogno di galleggiare ma di un grande rilancio che si fa, da una parte, combattendo il malaffare e l'evasione, dall'altra, riducendo l'incidenza dello Stato sul costo del lavoro. Nel nostro Paese un dipendente, pubblico o privato, guadagna mille euro pero' all'azienda costa piu' del doppio. Questa differenza non va al lavoratore ma va a perdersi nei meandri delle casse dello Stato e nei tanti sprechi".

Pol/Arc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech