sabato 10 dicembre | 20:04
pubblicato il 06/nov/2012 21:33

Idv/ Donadi verso Misto Camera, Di Pietro rischia perdere gruppo

Alla Camera scenderebbe a 19 deputati, servirà deroga Fini

Idv/ Donadi verso Misto Camera, Di Pietro rischia perdere gruppo

Roma, 6 nov. (askanews) - Antonio Di Pietro rischia domani di perdere il solo gruppo Idv esistente in Parlamento. Già al Senato Italia dei Valori (tre senatori) non è gruppo a se stante ma componente del gruppo Misto . E da domani anche alla Camera il gruppo Idv potrebbe sparire. Se infatti si concretizzare la più che possibile uscita dal gruppo Idv con passaggio al gruppo Misto del fino a stamattina capogruppo a Montecitorio Massimo Donadi, i deputati dipietristi scenderanno domani a 19: sotto la soglia minima di 20, richiesta dal Regolamento della Camera per poter formare e mantenere un gruppo proprio. Per tutto il giorno sul tema si sono incrociate discussioni e valutazioni riservate, in attesa che Donadi domani all'assemblea dei parlamentari sciolga gli ultimi dubbi sulla permanenza in Idv. E ci si è anche portati avanti, interpellando informalmente sulle chance di successo che potrebbe avere presso l'ufficio di presidenza della Camera un'eventuale richiesta di deroga per mantenere il gruppo, in caso di addio di Donadi. Su questo in ambienti dipietristi ci si dice convinti che, se servirà, la deroga sarà richiesta e verrà sicuramente concessa, ostentando certezze in questo senso. I precedenti più recenti, però, sono piuttosto rigidi in materia di deroga. Nel caso della nascita del gruppo dei 'Responsabili' di Coesione Nazionale che salvarono il Governo Berlusconi quando Fini e il Pdl ruppero, ad esempio, non fu consentita alcuna deroga che invece sarebbe loro servita per fare gruppo autonomo, disponendo di meno di 20 deputati. Motivo per cui allora si ricorse allo stratagemma di far dimettere alcuni parlamentari Pdl dal proprio gruppo nonostante la loro fedeltà a Cavaliere e partito, ottenendone invece l'iscrizione insieme a Scilipoti e ai finiani tornati all'ultimo momento con Berlusconi, con il risultato di far superare ai Responsabili la fatidica 'soglia 20' e dare vita al nuovo gruppo parlamentare di centrodestra.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina