sabato 03 dicembre | 03:48
pubblicato il 18/nov/2014 17:30

Guerini vede Marino, il Pd in pressing: ora cambia passo

Al sindaco si chiede maggior raccordo con la maggioranza

Guerini vede Marino, il Pd in pressing: ora cambia passo

Roma, 18 nov. (askanews) - Cresce il pressing del Pd su Ignazio Marino: il sindaco di Roma ha oggi avuto un faccia a faccia con il vice-segretario democratico Lorenzo Guerini per fare il punto sulla delicata situazione a Roma. L'incontro è avvenuto prima di pranzo in Campidoglio e, secondo quanto si apprende, è servito al numero due del Pd per sollecitare un deciso "cambio di passo" al sindaco.

Guerini, secondo quanto viene riferito, avrebbe spiegato a Marino che dal partito non arrivano ultimatum, ma che servono novità tangibili nell'amministrazione capitolina, anche dal punto di vista della composizione della giunta. Le scelte spettano al sindaco, avrebbe ripetuto Guerini, ma è importante che ci sia un segnale di novità e di discontinuità ed è necessario che ci sia maggior raccordo tra l'azione del primo cittadino e quella della maggioranza che lo sostiene.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari