venerdì 24 febbraio | 03:12
pubblicato il 28/ott/2013 12:00

Grillo: su immigrati non si decide in 4 o 5, serve referendum

"Opinioni diverse dentro M5S, dissenzo con senatori su procedure"

Grillo: su immigrati non si decide in 4 o 5, serve referendum

Roma, 28 ott. (askanews) - Non una spaccature sul merito ma sulle procedure da seguire. Così il leader del Movimento cinque stelle, Beppe Grillo, ha spiegato ai cronisti, a margine della sua visita al gruppo M5S al Senato, le tensioni nel movimento a proposito dell'emendamento presentato da due dei suoi per l'abrogazione del reato di immigrazione clandestina. "Io - ha detto - non ne sapevo niente e neanche i capigruppo. Non si decide in quattro o cinque, deve essere oggetto di referendum". Sull'argomento, ha sostenuto il leader M5S, "ognuno può avere idee a favore o contro. Destra o sinistra su questo tema si giocano l'identità pur essendo convissuti come gemelli siamesi:creano tifoserie e così vai fuorigioco". Secondo Grillo "la legge sull'immigrazione va discussa e deve essere oggetto di referendum perché può cambiare la geopolitica di un paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech