martedì 24 gennaio | 12:25
pubblicato il 07/lug/2014 12:00

Grillo: "si va verso una dittatura dell'ebetino"

"Non si può far fuori l'opposizione così"

Grillo: "si va verso una dittatura dell'ebetino"

Roma, 7 lug. (askanews) - Per Beppe Grillo si va verso "una dittatura di stampo legale". E' questa la prima reazione del leader M5S, dopo la decisione del Partito democratico di disertare il confronto previsto per oggi fra le due delegazioni sulla legge elettorale. "Che cosa è avvenuto? E' avvenuto - ha commentato sul blog in un audiomessaggio registrato - questa applicazione di questa democrazia light. Qui andiamo verso una dittatura di stampo legale che la maggiore parte di persone magari non avverte, perché è condizionata a considerarla pezzo per pezzo, la giustizia, il lavoro, l'Europa, e mentre la guardi nei suoi pezzi si perde la visione globale". "La visione globale - ha spiegato Grillo - è una dittatura fatta da questo ebetino, che è un ebetone pericolosissimo, quindi molto sottovalutato anche da me, e questo me ne dispiace, ma andiamo verso veramente una grande criminalità organizzata di stampo democratico. "Quindi - ha detto ancora il leader M5S - io esorto veramente le persone, i cittadini, anche i componenti di altri partiti, se hanno ancora un po' di barlume di democrazia dentro, non si può fare fuori l'opposizione così, fare finta, questa è gente falsa, ipocrita, noi potremmo avere sbagliato a comunicare certe cose, abbiamo una informazione tutta contro, abbiamo anche perso perché non si è mai visto che dalla sinistra a destra, tutti i telegiornali, i giornali, hanno alimentato un clima di terrore, di orrore, se poteva vincere il Movimento 5 stelle, io vi esorto a tirare fuori un po' di coraggio e di smetterla di pensare che questa sia la governabilità, qui siamo oltre qualche cosa d'altro, oltre, abbiamo delle persone che fanno... si mettono d'accordo su come riformare la giustizia, su chi la giustizia l'ha presa dietro il collo, cioè su gente che non può andare a votare e fa la legge elettorale, riformano la giustizia con dei pregiudicati condannati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
L.elettorale
L.elettorale, Grasso: riforma dovrà attendere motivazioni Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4