domenica 04 dicembre | 03:11
pubblicato il 07/lug/2014 12:00

Grillo: "si va verso una dittatura dell'ebetino"

"Non si può far fuori l'opposizione così"

Grillo: "si va verso una dittatura dell'ebetino"

Roma, 7 lug. (askanews) - Per Beppe Grillo si va verso "una dittatura di stampo legale". E' questa la prima reazione del leader M5S, dopo la decisione del Partito democratico di disertare il confronto previsto per oggi fra le due delegazioni sulla legge elettorale. "Che cosa è avvenuto? E' avvenuto - ha commentato sul blog in un audiomessaggio registrato - questa applicazione di questa democrazia light. Qui andiamo verso una dittatura di stampo legale che la maggiore parte di persone magari non avverte, perché è condizionata a considerarla pezzo per pezzo, la giustizia, il lavoro, l'Europa, e mentre la guardi nei suoi pezzi si perde la visione globale". "La visione globale - ha spiegato Grillo - è una dittatura fatta da questo ebetino, che è un ebetone pericolosissimo, quindi molto sottovalutato anche da me, e questo me ne dispiace, ma andiamo verso veramente una grande criminalità organizzata di stampo democratico. "Quindi - ha detto ancora il leader M5S - io esorto veramente le persone, i cittadini, anche i componenti di altri partiti, se hanno ancora un po' di barlume di democrazia dentro, non si può fare fuori l'opposizione così, fare finta, questa è gente falsa, ipocrita, noi potremmo avere sbagliato a comunicare certe cose, abbiamo una informazione tutta contro, abbiamo anche perso perché non si è mai visto che dalla sinistra a destra, tutti i telegiornali, i giornali, hanno alimentato un clima di terrore, di orrore, se poteva vincere il Movimento 5 stelle, io vi esorto a tirare fuori un po' di coraggio e di smetterla di pensare che questa sia la governabilità, qui siamo oltre qualche cosa d'altro, oltre, abbiamo delle persone che fanno... si mettono d'accordo su come riformare la giustizia, su chi la giustizia l'ha presa dietro il collo, cioè su gente che non può andare a votare e fa la legge elettorale, riformano la giustizia con dei pregiudicati condannati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari