lunedì 27 febbraio | 12:43
pubblicato il 15/apr/2016 14:48

Grillo: Renzi e Napolitano antidemocratici e Mattarella tace

Boicotanno referendum perchè amici petrolieri, io voto sì

Grillo: Renzi e Napolitano antidemocratici e Mattarella tace

Roma, 15 apr. (askanews) - "Renzie e Napolitano stanno dalla parte dei petrolieri e invitano al gesto antidemocratico dell'astensione al referendum del 17 aprile" e "boicottano in tutti i modi il referendum per fare l'ennesimo favore richiesto dai loro amici petrolieri, nel silenzio di Mattarella". Insomma "loro stanno con i petrolieri" mentre "io sto con i cittadini! Renzie e Napolitano vogliono che vi asteniate: altri due ottimi motivi per andare a votare sì. Tu da che parte stai? Dillo con un tweet". Lo si legge in un post sul blog di Beppe Grillo che invita domenica a votare e far votare sì al referendum sulle trivellazioni.

"Il regime del Bomba - attacca il blog di Grillo- è stato instaurato poco più di due anni fa dall'allora bis-presidente Napolitano per difendere il sistema e gli interessi delle lobby, dei banchieri e dei burocrati europei senza alcuna legittimazione popolare. Da allora il premier non eletto da nessuno, i ministri (alcuni in palese conflitto di interessi), i viceministri, i sottosegretari e i parlamentari passacarte della maggioranza hanno fatto una decina di regali alle banche, hanno difeso le posizioni delle lobby del gioco d'azzardo, hanno distrutto la scuola, hanno reso leciti i licenziamenti di massa per favorire le multinazionali straniere, hanno tagliato brutalmente la sanità pubblica e favorito quella privata, hanno difeso i loro privilegi come le pensioni d'oro e le auto blu. Dei bisogni dei comuni cittadini se ne sono fregati. Non sono stati loro a metterli lì e si illudono di non dover rendere conto a loro".

Grazie all'asservimento totale dei media hanno millantato a reti unificate un'Italia che ripartiva, che usciva dalla crisi, con nuovi posti di lavoro e meno tasse. Un'Italia inesistente, un falso da propaganda di regime a cui tanti si sono aggrappati per disperazione. L'Italia reale è un Paese che sta sprofondando nella povertà: secondo gli ultimi dati Eurostat abbiamo raggiunto il record di poveri di tutta l'Europa, superando la Spagna e persino il Portogallo. L'aumento dei poveri in Italia è il risultato più evidente e certificato delle politiche economiche del Bomba che favoriscono lobby, banchieri, petrolieri, finanzieri e multinazionali straniere".

"Con lo scandalo Trivellopoli che è appena iniziato ma in cui è indagato un membro del governo (perchè De Filippo non è stato cacciato in dieci minuti come la Guidi?) e un ministro è già saltato - si conclude il post- qualcosa è cambiato. Tutti hanno visto i meschini interessi dietro i provvedimenti del governo e il Bomba non può più farsi vedere in pubblico senza essere fischiato e contestato come a Napoli e Treviso".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech