domenica 04 dicembre | 07:03
pubblicato il 17/set/2015 19:03

Grillo: regime agli sgoccioli, il Pd vuole bandire M5s dalla Rai

Post gruppi parlamentari sul blog: propaganda governo non tollera contraddittorio

Grillo: regime agli sgoccioli, il Pd vuole bandire M5s dalla Rai

Roma, 17 set. (askanews) - "Il regime è agli sgoccioli e mostra il suo vero volto". Beppe Grillo, su Facebook, attacca e rimanda ad un post sul suo blog dal titolo 'Vietato ospitare il M5S in Rai', firmato da M5s Parlamento. "Il Pd vuole bandire il M5S dalle televisioni - lamentano i parlamentari M5S - dopo l'intervista di Giannini a Di Battista durante la puntata di Ballarò di martedì, il Pd ha intimato a Vianello, direttore di Raitre, di presentarsi in Vigilanza. Iniziano con un avvertimento, alla prossima lo mandano sul satellite e poi Siberia? Il Pd ad agosto 2015 nei Tg Rai ha avuto il 41% dello spazio di parola, contro il 9% dato al M5S. Troppo spazio".

"Vogliono che il M5S, principale gruppo di opposizione in Parlamento e seconda forza politica del paese, non abbia più alcuno spazio in televisione - sostengono ancora i parlamentari 5 stelle - i giornalisti sono avvisati. La propaganda di governo non tollera il contradditorio. Il M5S non va nei talk show pollai, non parla di libri dei sogni, non dice balle sull'andamento dell'economia, non mente agli italiani. Si confronta con un giornalista e racconta cosa ha fatto il M5S che non intasca i rimborsi elettorali, si taglia lo stipendio e mette i soldi nel Fondo per il microcredito per sostenere le piccole e medie imprese e porta in Parlamento una legge per dare un reddito di cittadinanza a nove milioni di persone e ribadisce le porcate dei partiti in Parlamento. Senza il M5S gli italiani non saprebbero della leggina fatta dal Pd in tempi record per intascarsi i rimborsi elettorali senza controlli sui bilanci di partito, della mancata abolizione totale dei vitalizi, del via libera alle trivelle con cui distruggere le nostre coste e neppure della devastazione della Costituzione in atto a partire da oggi".

"Il Pd sta facendo sprofondare l'Italia nel baratro, precipita nei sondaggi ed è dilaniato al suo interno, è comprensibile - sostengono ancora - che facciano di tutto per cancellare il M5S, unica alternativa al regime. Il MoVimento 5 Stelle e i suoi portavoce hanno il diritto di andare nella televisione pubblica e parlare ai cittadini e lotteremo per mantenerlo. Se per ordine del governo ci bandiranno dalle televisioni, ci troverete in Rete e nei banchetti fino a che non li manderemo a casa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari