lunedì 05 dicembre | 22:11
pubblicato il 30/mar/2015 12:52

Grillo: elezioni subito, non c'è più tempo per stare calmi

"Gli italiani in attesa come Drogo del Deserto dei tartari"

Grillo: elezioni subito, non c'è più tempo per stare calmi

Roma, 30 mar. (askanews) - "Gli italiani stanno aspettando da un pezzo un liberatore, un eroe, un nuovo Robin Hood, un Garibaldi". Dopo le polemiche per il paragone fra il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il pilota presunto suicida di Germanwings, Beppe Grillo sceglie il tono storico-letterario per lanciare un appello a elezioni anticipate dal suo blog. Per il leader del Movimento 5 stelle "gli italiani sono tanti sottotenenti Giovanni Drogo assegnati alla Fortezza Bastiani nel romanzo di Buzzati: 'Il deserto dei tartari' in cui La Fortezza è l'ultimo avamposto ai confini settentrionali del Regno e domina una desolata pianura chiamata 'deserto dei Tartari', un tempo minacciata da continue incursioni. Da innumerevoli anni nessun nemico appare e l'esistenza di Drogo si consuma per decenni in attesa di un combattimento che non verrà mai. L'italiano è in attesa, ma neppure lui sa di cosa. Non ci sarà nessuno che venga a salvarlo dalla mafia, dalla corruzione, dalla massoneria".

"Se non ora quando? Quando? Questa è la domanda. Non c'è - ammonisce Grillo - un troppo tardi o un troppo presto. C'è solo l'ora, l'adesso. Se non ora quando? Ci libereremo da questa attesa che ci sfinisce? Nessuno ci potrà salvare al di fuori di noi stessi. Denunciando, mettendoci in gioco, rischiando qualcosa, bloccando ogni porcata a livello locale. Se non ora quando? non è una domanda retorica, è un'invocazione, un appello. Di cos'altro c'è bisogno per svegliare le coscienze dopo le ruberie di Stato della Tav, di Mafiacapitale, del Mose, dell'Expo, dei dissesti idrogeologici che hanno trasformato il Paese in una immensa frana? Quante altre schifezze istituzionali come l'eliminazione del Senato e l'elezione di ben tre presidenti del consiglio senza elezioni e senza passare dal Parlamento dovranno avvenire?".

"Se non ora quando? si deve andare a nuove elezioni politiche - dice ancora il leader M5S - per dare dignità e legittimità a un parlamento incostituzionale di nominati? Se non ora quando? Non ci sono più innocenti. I Tartari sono nella fortezza e noi stiamo sempre più assomigliando a loro. Se non ora quando? E' troppo tardi per stare calmi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari