lunedì 16 gennaio | 12:25
pubblicato il 18/set/2015 13:06

Grillo: allarmanti dati Tg, senza informazione non è democrazia

Fico: "Che fine ha fatto il pluralismo politico nel nostro Paese?"

Grillo: allarmanti dati Tg, senza informazione non è democrazia

Roma, 18 set. (askanews) - Beppe Grillo torna ad attaccare dal suo blog i telegiornali pubblici e privati, in un post intitolato "Italia senza informazione: Italia senza democrazia". "L'Italia - scrive il leader del Movimento 5 stelle in una breve introduzione non firmata che precede un intervento più lungo del presidente della commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai, Roberto Fico - nella classifica mondiale della libertà di stampa, realizzata come ogni anno da Reporter senza frontiere, si trova al 73esimo posto, tra la Moldavia e il Nicaragua, 24 posizioni in meno rispetto all'anno precedente. Senza informazione non ci può essere democrazia".

"Che fine ha fatto - si chiede dal canto suo Fico - il pluralismo politico nel nostro Paese? I dati di Open Tg da giugno ad agosto sono allarmanti. Rispetto all'ultimo trimestre analizzato prima della pausa estiva, la situazione non accenna a migliorare".

(segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche