venerdì 02 dicembre | 23:21
pubblicato il 04/giu/2014 12:00

Grasso: trasparenza e accortezza in gestione risorse pubbliche

"Massima severità se Corte Conti accerta danno erariale"

Grasso: trasparenza e accortezza in gestione risorse pubbliche

Roma, 4 giu. (askanews) - "Ho sempre ritenuto che l'etica della responsabilità sia fondamentale per una democrazia: ciascun amministratore, ciascun politico, deve essere consapevole che le sue decisioni e le sue azioni hanno ricadute, positive e negative, su tutti i cittadini, attuali e futuri". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso, intervenuto oggi nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, in occasione della presentazione del 'Rapporto 2014 sul coordinamento della finanza pubblica' della Corte dei Conti. "Oggi più che in passato - anche in considerazione del quadro degli obblighi derivanti dall'appartenenza all'Unione europea - è necessaria la massima accortezza nell'impiego delle risorse economiche, la massima severità nei casi in cui la Corte accerti il danno erariale, la massima sollecitudine per il recupero delle somme alle casse dello Stato: è indispensabile una gestione dei conti pubblici trasparente, attenta, rigorosa e scrupolosa". "Nella fase negativa del ciclo economico, che stiamo ancora attraversando, e in un momento in cui sono ancora molte le incertezze sulla forza della ripresa che pur si va configurando - ha detto Grasso - è essenziale ricreare un clima di fiducia nelle Istituzioni e nella loro capacità di operare al servizio e nell'interesse esclusivo della collettività. Solo così è possibile ricostruire la fiducia dei cittadini nella nostra capacità di crescita. Poi, una volta entrati nella fase espansiva del ciclo economico sarà dovere dei decisori pubblici cogliere le opportunità di risanamento della finanza pubblica. Opportunità che altri Paesi hanno saputo cogliere - dimostrando una lungimiranza maggiore della nostra - nel precedente ciclo espansivo, da cui è conseguita la possibilità di attutire gli effetti negativi della attuale crisi. Solo garantendo una corretta gestione delle risorse pubbliche ed un effettivo equilibrio finanziario e di bilancio - ha detto ancora il presidente del Senato - è possibile assicurare ai cittadini i diritti garantiti dalla nostra carta costituzionale e, di conseguenza, parlare di democrazia nel senso più compiuto del termine".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari