venerdì 20 gennaio | 14:02
pubblicato il 05/giu/2014 10:28

Grasso: risveglio da torpore contro mafie e corruzione e' possibile

Grasso: risveglio da torpore contro mafie e corruzione e' possibile

(ASCA) - Roma, 5 giu 2014 - ''I romani che nel 1943-1944 combatterono la loro lotta per la liberta' ci invitano a risvegliarci dal torpore collettivo che, oggi, induce a pensare che la lotta alle mafie, il contrasto dell'evasione fiscale, la resistenza a favoritismi, atteggiamenti clientelari, situazioni di conflitto di interesse e corruzione siano battaglie utopistiche. Forse anche l'antifascismo e la resistenza al nazismo potevano sembrano pura utopia a fronte di una citta' dilaniata dall'occupazione straniera e dalla guerra civile. Eppure, la fede, la dedizione e l'impegno dei tanti romani e non romani, che in quella battaglia seppero mettere i propri ideali e il proprio coraggio, contribuirono a costituire un esercito civile capace di abbattere il nemico interno''. E' quanto afferma il presidente del Senato, Pietro Grasso, intervenendo al convegno in corso a Palazzo Giustiniani ''Verso la Liberazione. Roma in guerra tra occupazione, antifascismo e Resistenza armata 1943-44'', promosso in occasione del 70mo anniversario della Liberazione di Roma.

''E' importante che, attraverso la memoria, soprattutto i giovani possano riscoprire quella passione per la dimensione politica, per gli ideali ed i valori che essa porta con se', che ha animato la vita di molti protagonisti della Resistenza romana'' ha proseguito la seconda carica dello Stato. ''La Resistenza romana, a differenza dei movimenti radicatisi in altre aree del paese, presenta un carattere di spontaneita' e una capillarita' per molti versi eccezionali, frutto delle iniziative promosse, ora con spirito solidaristico, ora per intenti di lotta aperta al nemico, da famiglie o addirittura da singoli - ha rimarcato Grasso -. Un file rouge unisce idealmente le cinque sessioni del convegno.

E' la ricerca della Roma nascosta, della Roma vissuta, di quella Roma che, al di la' delle lotte interne, della violenze e delle stragi, vive delle scelte e delle esperienze di ogni giorno. Una Roma fatta di tanti volti e di tante voci, animata dalle storie personali degli uomini e delle donne che in prima persona, per convinzioni ideologiche o semplicemente per spirito di autodifesa, si trovarono a combattere una comune battaglia per la liberta'''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoti
Gentiloni a Chigi, pre-Consiglio ministri su emergenze sisma-neve
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale