domenica 26 febbraio | 11:34
pubblicato il 30/set/2014 18:39

Grasso ricorda Spadolini: attuale la sua esigenza riformatrice

Presidente Senato a convegno nel ventennale della scomparsa (ASCA) - Roma, 30 set 2014 - "Politica e cultura" sono "due parole, due dimensioni dell'esperienza umana, che in Spadolini trovarono una sintesi davvero rara" e che segnarono la sua passione civile anche come uomo politico. A ricordare la figura di Giovanni Spadolini organizzato dalla Fondazione Spadolini a Palazzo Giustiniani a vent'anni dalla sua scomparsa, e' il presidente del Senato, Pietro Grasso.

''Spadolini comprese con lungimiranza che la stagione della Repubblica dei partiti, di cui fu pure protagonista indiscusso e autorevole da segretario e leader del Partito Repubblicano, si stava chiudendo. Centrale fu per lui l'esigenza di una profonda riforma dei meccanismi istituzionali del nostro Paese nel quadro di un rinnovamento morale della vita politica nazionale'' rileva la seconda carica dello Stato.

Chiamato da Sandro Pertini nel 1981 alla guida del governo, sono ancora parole di Grasso, ''volle marcare con forza l'autonomia dell'istituzione governo e in particolare della Presidenza del consiglio''.

''Per chi come noi muove da un'idea della centralita' del Parlamento nel sistema costituzionale - sono parole di Spadolini pronunciate al Senato -, non c'e' dubbio alcuno che le istituzioni parlamentari sono istituzioni di Governo e che viceversa il Governo - il Governo in Parlamento - sia un'istituzione parlamentare. A un Governo istituzionalmente forte corrisponde un Parlamento forte, a un Governo debole corrisponde un Parlamento debole''.

In quello stesso discorso dell'agosto del 1982, con cui presentava alle Camere il suo secondo governo, affronto' il tema di un generale aggiornamento del quadro istituzionale e anche della nostra Carta Costituzionale, una Carta che, ricordava Spadolini, ''non e' calata dal cielo e non e' stata il frutto dell'elaborazione di un gruppo di esperti dietro una scrivania, ma ha rappresentato la conquista di tutto il popolo italiano nella lotta per la liberta'''.(Segue) njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech