venerdì 09 dicembre | 19:08
pubblicato il 14/gen/2015 12:30

Grasso lascia P.Madama, prima uscita da capo Stato supplente

A Palazzo Giustiniani giunti corazzieri e issato stendardo

Grasso lascia P.Madama, prima uscita da capo Stato supplente

Roma, 14 gen. (askanews) - Pietro Grasso ha lasciato Palazzo Madama per raggiungere Palazzo Giustiniani e insediarsi come presidente della Repubblica supplente, dopo aver ricevuto comunicazione ufficiale delle dimissioni di Giorgio Napolitano. Per Grasso è stata la prima uscita da capo di Stato supplente. Davanti a Palazzo Giustiniani erano nel frattempo giunti i due corazzieri che presiederanno gli uffici, mentre sopra l'ingresso di Palazzo Giustiniani veniva issato lo stendardo del capo di Stato supplente, a suo tempo disegnato e voluto dal presidente Cossiga.

Grasso non ha rilasciato alcuna dichiarazione e fonti vicine al presidente hanno sottolineato come la breve passeggiata per coprire le poche decine di metri che separano i due palazzi sia stata fatta a piedi seguendo una precisa prassi in base alla quale "tutti i passaggi della Repubblica devono svolgersi alla luce del sole".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina