domenica 11 dicembre | 06:05
pubblicato il 19/set/2014 17:19

Gozi: crescita e flessibilita' al centro di revisione Europa 2020

Capire cosa non ha funzionato, lavorare per un'Europa migliore (ASCA) - Roma, 19 set 2014 - "La Strategia Europa 2020 ha bisogno di un pit-stop perche' possa realmente tornare a rappresentare nei prossimi anni la chiave per la ripresa economica dell'Ue e un nuovo slancio per lo sviluppo della competitivita'. Il seminario di oggi contribuira' a presentare una posizione italiana per rispondere in modo unitario alla consultazione pubblica lanciata dalla Commissione europea". Lo ha detto il sottosegretario per gli Affari Europei, Sandro Gozi, nel corso del seminario 'La revisione della strategia Europa 2020: dalla austerita' alla prosperita'' che si e' svolto oggi a Roma.

L'iniziativa, promossa dal Dipartimento Politiche Europee, e' il terzo incontro promosso in Italia per favorire un confronto con i diversi 'stakeholders' nazionali su Europa 2020 e poter predisporre il contributo italiano alla consultazione pubblica della Commissione che si chiudera' il prossimo 31 ottobre. Tra i temi che hanno animato il dibattito, particolare interesse e' stato rivolto alla disoccupazione giovanile, all'energia e ambiente.

Gozi, nel ringraziare le pubbliche amministrazioni e le parlamentari italiane ed europee che hanno partecipato all'incontro, ha ricordato che "l'Italia sostiene la Strategia Europa 2020 ma a quattro anni dal suo avvio occorre capire cosa ha funzionato e dove la Strategia invece non e' stata efficace.

Il processo di revisione di Europa 2020 - ha detto - rappresenta una occasione per contribuire a disegnare un'Europa migliore. Per questo motivo, la Presidenza italiana dell'Unione Europea si e' impegnata a svolgere una ampia consultazione con gli altri partner europei in tutte le formazioni del Consiglio competenti.

L'obiettivo e' la presentazione di una posizione unitaria alla Commissione UE entro il Semestre in corso, in vista della proposta di revisione di Europa 2020 che l'esecutivo europeo sta preparando e che sara' presentata per l'approvazione finale al vertice di primavera dei capi di Stato e di governo, nel marzo 2015".(Segue) Pol/Arc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina