venerdì 09 dicembre | 16:56
pubblicato il 31/lug/2011 14:15

Governo/Terzo Polo a Alfano:ora unità nazionale.Ok D'Alema.No Pdl

Fini:Irresponsabile no dibattito su crisi.Casini:Ok sfiducia Idv

Governo/Terzo Polo a Alfano:ora unità nazionale.Ok D'Alema.No Pdl

Roma, 31 lug. (askanews) - Iniziativa a tenaglia Terzo Polo-Massimo D'Alema per coinvolgere il Pdl nella defenestrazione al più presto del premier Silvio Berlusconi e per dare vita, come ha chiarito molto esplicitamente Pier Ferdinando Casini, ad un "armistizio fra l'attuale maggioranza e le forze più responsabili delle opposizioni" che consenta al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di nominare al più presto un nuovo premier ("politico e non tecnico" ha detto ancora Casini, "di alto profilo con un programma forte", ha aggiunto Francesco Rutelli) sostenuto da una "maggioranza bipartisan di unità nazionale", con il compito di mettere in campo nuove misure di crisi e tentare la riforma della legge elettorale. Con tre interviste su tre diversi quotidiani, a lanciare il dado del governo di unità nazionale soprattutto all'indirizzo di Angelino Alfano, sono stati Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli. Tutti a chiedere al nuovo segretario del Pdl e comunque allo stato maggiore del partito di maggioranza relativa "un atto di coraggio per aprire la fase nuova, indispensabile per la drammatica situazione del paese in crisi". Con la garanzia, ha assicurato in particolare Casini, che "ovviamente l'uscita di Berlusconi da palazzo Chigi non dovrà essere una sua penalizzazione". Più duro, il presidente della Camera Gianfranco Fini ha denunciato ancora una volta come "è da irresponsabili -che a fronte della più che legittima richiesta al premier dei gruppi di opposizione di riferire subito in parlamento sulla crisi, tanto più dopo un allarme comune delle parti sociali di cui non ho memoria di precedenti, Berlusconi e il governo facciano finta di niente e per ora preferiscano andare in vacanza come se niente fosse". Fuori dal terzo polo è l'ex premier Massimo D'Alema a schierare il Pd dalla parte di Fini, Casini e Rutelli. "Tutti - ha detto - dovrebbero capire che Berlusconi porta alla rovina: non soltanto l'economia ma anche il sistema democratico" e "credo che anche nella destra ci sia chi comincia a capirlo: si facciano coraggio prima che sia troppo tardi". In ogni caso "noi siamo pronti a prenderci le nostre responsabilità". Ma dal Pdl, almeno dal fronte dei 'falchi' berlusconiani nel partito e al governo si è alzato un muro a difesa della permanenza sine die di Berlusconi a palazzo Chigi. "Non ci sarà nessun suicidio assistito, nè defezioni nei numeri della maggioranza: governo e premier non cambieranno fino al termine della legislatura", hanno replicato a raffica il capogruppo Cicchitto e i ministri Matteoli, Bernini, Romano, Rotondi. Con una controsfida alle opposizioni: portare al voto a settembre e contarsi in aula alla Camera su una nuova mozione di sfiducia al governo. Che Idv da un paio di giorni ha già presentato. "E' ovvio che la voteremo anche noi - ha annunciato oggi Casini sulla posizione dell'Udc in proposito- ma non sbloccherà la situazione. Sono Pdl e Alfano a doversi muovere....".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina