martedì 21 febbraio | 11:09
pubblicato il 11/nov/2011 18:46

Governo/Prodi:Da mercati e spread la migliore risposta su Monti

Suo nome è valso 100 punti in un giorno, Italia con lui credibile

Governo/Prodi:Da mercati e spread la migliore risposta su Monti

Milano, 11 nov. (askanews) - I mercati stanno reagendo bene all'indicazione di una possibile nuova premiership per Mario Monti, in quanto l'ex rettore della Bocconi è una persona coerente. Lo ha sottolineato, a margine di un convegno su Tommaso Padoa-Schioppa, l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi. "Una volta aperta la porta a un persona che si sa essere fedele e coerente - ha affermato - i mercati reagiscono bene. In questo momento occorre un governo che dia credibilità internazionale all'Italia". A chi ha domandato se l'ex commissario europeo lo sia, Prodi ha risposto: "Certo, cento punti di spread in un giorno...". "Abbiamo sempre scritto e detto - ha ricordato ancora Prodi - che non c'era alcuna ragione, dal punto di vista del deficit, che ci fosse uno spread così elevato, ma che questo derivava dalle incertezze, contraddizioni e problemi del governo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia