sabato 03 dicembre | 11:18
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Governo/De Girolamo:Mozione sfiducia Pdl a Passera se non lascia

Deve dimettersi subito, attacco a Berlusconi campagna elettorale

Roma, 6 dic. (askanews) - La parlamentare Pdl Nunzia De Girolamo ha prospettato una mozione di sfiducia individuale del Pdl al Senato nei confronti del ministro Corrado Passera, per le critiche alla probabile ricandidatura di Silvio Berlusconi. "Passera - ha detto De Girolamo- deve dimettersi. Non avendo più la fiducia del maggiore partito che sostiene, e spero sosteneva, il governo Monti, deve lasciare immediatamente la carica di ministro dello Sviluppo Economico. Diversamente chiederò ai colleghi senatori di presentare una mozione di sfiducia. Le critiche del banchiere al presidente Berlusconi sono un chiaro messaggio da campagna elettorale. Passera è il meno indicato a parlare perché rappresenta la casta dei banchieri che dallo Stato hanno soltanto preso e non dato, depauperando il sistema delle imprese del Paese. Invece che sproloquiare in tv pensasse a fare gli interessi dell'Italia e non soltanto quello delle banche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari