sabato 10 dicembre | 20:08
pubblicato il 06/feb/2011 09:19

Governo/Casini:Berlusconi lasci e ok nuovo rassemblement moderati

Il Premier non andrà al Quirinale. Udc mai alleato politico Pd

Governo/Casini:Berlusconi lasci e ok nuovo rassemblement moderati

Roma, 6 feb. (askanews) - Nuovo invito dal leader Udc Pier Ferdinando Casini al Premier Silvio Berlusconi a dimettersi e consentire la formazione di un nuovo governo con un altro premier che consenta "di realizzare le grandi riforme, giustizia compresa, di cui il Paese ha bisogno". "Berlusconi - dice Casini in una intervista al quotidiano della Cei 'l'Avvenire' ormai è diventato un ostacolo anche per i suoi compagni di cordata.Faccia un passo indietro: sarà finalmente possibile riformare la giustizia e realizzatre alleanze oggi impensabili guardando al Ppe". "Non ti gatantisci - dice Casini rivolgendosi ditrettamente al Premier- restando immobile nel bunker. Restare asseragliato da solo rende infinitamente più debole.Il mio è un invito forte ad aprire una fase nuova: a capire che è ancora possibile un grande rassemblemant dei moderati. E$' che tempo di fare scelte coraggiose". Anche perchè, a giduizio di Casini, Berlusconi ormai è già definitivamente fuori dalla possibilità di succedere a Giorgio Napolitano al Quirinale. "Berlusconi - dice in proposito -non può correre per il Colle: non è mai riuscito a pacificare il Paese: lo ha anzi eccitato, lo ha imbarbarito e ne ha ferito l'anima". E, d'altra parte "la maggioranza - assicura il leader Udc- ha altri nomi di valore su cui puntare". E a garanzia della serietà dell'offerta politica sul nuovo rassemblement di centrodestra non guidato da Berlusconi, Casini dice parole chiare sulla impossibilità di una 'santa alleanza' elletorale contro Berlusconi, insieme al Pd. "Chi ci scommette - dice- scommette male. Io lavoro per un Paese che non abbia bisogno di 'sante alleanze' ma pefchè la politica abbia unun sussulto. Quello non è il mio progetto. Non credo a quella prospettiva. C'è solo una possibilità che si realizzi: dovrebbero saltare le condizioni di normalità democratica. Berlusconi dovrebbee perdere la testa e cominciare ad attaccare Capo dello Stato e Costituzione. Questo rischio oggi non esiste. E prego Dio che questo epilogo non si realizzi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina