sabato 03 dicembre | 19:17
pubblicato il 12/mar/2011 16:10

Governo/Berlusconi:Non lascio,Parlamento diluisce quanto faccio

In Italia difficile per me prendere decisioni rapide efficaci

Governo/Berlusconi:Non lascio,Parlamento diluisce quanto faccio

Roma, 12 mar. (askanews) - "Non posso lasciare il Paese in mano a chi distruggerebbe il lavoro che abbiamo fatto e quello in cui siamo impegnati per il bene e il futuro dell'Italia". Il Premier Silvio Berlusconi, in una intervista alla rivista 'Gente' ha rinnovato la sua determinazione a portare a termine il suo mandato, tornando ancora una volta a lamentarsi per quelli che ritiene essere i troppo deboli poteri riconosciuti al Presidente del Consiglio dall'ordinamento italiano. "Avevo molto più potere quando ero solo un imprenditore. Da quelle poltrone - ha detto Berlusconi sul suo ruolo di capo del Governo- è difficile prendere decisioni rapide ed efficaci. Il Parlamento solitamente diluisce quello che il Governo fa e il presidente del Consiglio non dispone dei poteri che l'esecutivo ha in tutti gli altri Paesi europeo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Riforme
Referendum, Grillo: Paese spaccato, vincere o perdere è uguale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari