venerdì 20 gennaio | 15:55
pubblicato il 22/gen/2011 13:07

Governo/Berlusconi: Non ci sto, non fuggo, non mi dimetto

Reagisco a un tentativo di eversione

Governo/Berlusconi: Non ci sto, non fuggo, non mi dimetto

Milano, 22 gen. (askanews) - "Non ci sto, non fuggo, non mi dimetto". Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, intervendo telefonicamente a un convegno organizzato dall'associazione Noi riformatori. "Visto che è un'operazione era già riuscita nel 94, mi difendo da un'autentico tentativo di aggressione", ha aggiunto il premier, che ha definito la situazione attuale "Grave e paradossale. Siamo davanti - ha detto - a un tentativo di modificare gli equilibri del paese, con ricorso ad arma impropria, uso politico della giustizia. Ho reagito ad un'autentica aggressione, perché non ci sto, non fuggo, visto". E poi, ha osservato, "Sarei io che aggredisco perché reagisco a un autentico tentativo di eversione?".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Governo
Prodi da Gentiloni a Palazzo Chigi, incontro di un'ora
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"