domenica 04 dicembre | 07:32
pubblicato il 21/ago/2013 12:00

Governo/Agibilità Berlusconi, Alfano da Letta per ultima mediazione

Premier: paradossale far cadere ora l'esecutivo. Rotondi: se decade il cavaliere dimissioni parlamentari e ministri

Governo/Agibilità Berlusconi, Alfano da Letta per ultima mediazione

Vienna, 21 ago. (askanews) - Faccia a faccia tra il vicepremier, Angelino Alfano e il presidente del Consiglio, Enrico Letta: al centro del colloquio, la questione dell'agibilità politica di Silvio Berlusconi dopo la sentenza di condanna definitiva della Cassazione sul processo Mediaset. In vista c'è infatti il voto della Giunta del Senato sulla decadenza del Cavaliere, su cui il Pd è orientato a esprimersi a favore. Dal Pdl però oggi hanno ribadito che una tale posizione non potrebbe non avere conseguenze sul futuro dell'esecutivo. Dal canto suo Letta ha lanciato un messaggio netto: sarebbe "paradossale" avvitarsi in "questioni interne" ora che "la terra promessa" della ripresa è così vicina. A rispondere per il Pdl è stato tra gli altri Gianfranco Rotondi: "Se Berlusconi viene cacciato dal Parlamento - ha scritto in una nota Rotondi - la domanda non è se i suoi ministri restano al governo: è scontato che si dimetteranno. La domanda è: che ci facciamo più in un Parlamento noi che siamo stati eletti sul suo nome?". "Sarebbe paradossale dopo che l'Italia, che ha tenuto duro durante la crisi, ora che c'è la possibilità di raccogliere i frutti della terra promessa della ripresa, si avvitasse in questioni di politica interna". Lo ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta, in conferenza stampa a Vienna. "Il nostro Paese ha davanti grandissime opportunità. Confido nella lungimiranza di tutti. Penso che tutti ce la metteranno. Sarebbe paradossale che l'Italia ha tenuto duro e adesso che si posso cogliere gli elementi della ripresa ci avvitassimo su questioni di politica interna e fermarsi davanti a queste difficoltà che secondo me sono superabili", ha aggiunto a proposito delle tensioni interne alla maggioranza anche sul caso Berlusconi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari