sabato 03 dicembre | 20:57
pubblicato il 24/feb/2014 16:47

Governo: Zaia, avremmo voluto sentir parlare di autonomia fiscale

(ASCA) - Venezia, 24 feb 2014 - ''Avremmo voluto sentir parlare dei residui fiscali attivi, 21 miliardi soltanto per il Veneto, che le Regioni del Nord lasciano a Roma, senza che un euro ritorni sotto forma di aiuti alle imprese e al lavoro. Avremmo voluto sentir parlare di autonomia fiscale dei territori. Di un megafinanziamento per aggredire una volta per tutte la questione del dissesto idrogeologico del territorio e non soltanto impegni vaghi. Prendiamo atto che per il nuovo governo queste non sono priorita'''. Cosi' Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, sul discorso di insediamento del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

''Siamo d'altronde abituati a sentire proclami e grandi progettualita' nel discorsi di insediamento dei premier alle Camere - prosegue Zaia -. L'unico punto su cui Renzi ha perfettamente ragione e' quando afferma che se il governo non raggiungera' gli obiettivi non ci saranno alibi. La colpa sara' solo e soltanto sua. Ogni valutazione quindi la dovremo fare sui singoli provvedimenti, e una volta che la luna di miele col Paese sara' terminata''. fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari