lunedì 23 gennaio | 16:33
pubblicato il 28/ott/2013 17:37

Governo: Vendola a Renzi, no a larghe intese valga da subito

Governo: Vendola a Renzi, no a larghe intese valga da subito

(ASCA) - Roma, 28 ott - ''Io apprezzo molto il vocabolario del cambiamento, lo sforzo per uscire fuori dal pantano, di trovare le parole adeguate, le parole nuove che restituiscano alla politica la capacita' di ricongiungersi alla vita, l'evocare il principio speranza. E quindi apprezzo molto lo sforzo di Renzi, che considero uno sforzo reale, non lo ridurrei a pura fiction. Tuttavia sono due le cose che vorrei dire a Renzi, direttamente''. Lo ha affermato Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta', oggi a Bari parlando con i cronisti a margine di un'iniziativa pubblica.

''La prima - ha proseguito il leader di Sel - e' di non dimenticare mai che ci sono delle cose antiche che forse vanno nominate con parole antiche: sono la poverta', sono la marginalita' sociale, la disoccupazione di massa. Che vanno affrontate con spirito e cultura radical, perche' le mille forme di poverta', di impoverimento della societa' italiana ed europea rappresentano davvero un terreno minato su cui rischia di saltare per aria un assetto di convivenza e democrazia. La seconda considerazione che vorrei rivolgere a Renzi e' che il 'mai piu' larghe intese' non dovrebbe avere come proprio orizzonte temporale un domani indefinito''.

''Mai piu' larghe intese - ha insistito Vendola - dovrebbe cominciare subito. Perche' il governo delle larghe intese e' un principio di immiserimento della lotta politica. Noi non possiamo continuare a vivere in una specie di limbo in cui la destra e la sinistra, intese come idee di societa', come modelli culturali, vivono nella stessa dimensione di governo per affrontare la crisi economica. Renzi lo sa, il popolo della Leopolda, persino fisicamente e' nemico delle larghe intese. Ecco - ha concluso Vendola - su questo piano occorre quella semplicita' di linguaggio di cui ha parlato Renzi, perche' come dice il Vangelo: il tuo sia un si' o un no, tutto il resto appartiene a Satana. Il tuo sia un si' o un no, tutto il resto appartiene alle larghe intese''.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4