venerdì 02 dicembre | 19:55
pubblicato il 21/feb/2014 19:50

Governo: Troika inedita, tra banca mondiale, azienda di famiglia e coop

Governo: Troika inedita, tra banca mondiale, azienda di famiglia e coop

(ASCA) - Roma, 21 feb 2014 - Un mix difficile da ipotizzare, a dimostrazione di un Governo che intende allora davvero procedere per ''choc'', anche nei nomi. La nuova ''Troika'' dell'economia nazionale, scaturita dalle idee e dalle consultazioni del neo premier Matteo Renzi mette insieme un trittico, cinematograficamente parlando, alla ''Ricomincio da tre'', cioe' 33% di affermata tecnica professorale ed esperienza ai massimi livelli dell'economia internazionale (Pier Carlo Padoan), un terzo di giovane ma rodata operativita' liberale ed aziendale (Federica Guidi) ed un'ultima quota di sana e robusta tradizione di sinistra e cooperativistica (Giuliano Poletti). Cosa puo' unire un austero docente, gia' vicedirettore dell'Ocse e consulente della Banca Mondiale, di casa nei palazzi governativi italiani, gradito anche a Massimo D'Alema e mentore di un ancora verde Stefano Fassina, con l'imprenditrice classe 1969 a cui guardava fino a poco tempo fa Silvio Berlusconi per rinvigorire Forza Italia, gia' braccio destro di Matteo Colaninno e poi presidente dei giovani di Confindustria; ed ancora di piu' i primi due con il perito agrario emiliano di scuola Pci, apprezzato politico locale e soprattutto con una vita spesa nella Lega delle cooperative, fino alla presidenza? Lo sa sicuramente Matteo Renzi, e bene lo deve aver spiegato sia ai partiti (in primis il Pd) ai quali si appresta a chiedere la fiducia, sia nel lunghissimo colloquio al Quirinale per sciogliere la riserva, al Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Forse la chiave di tutto sta nella velocita' delle riforme economiche annunciate da Renzi: pubblica amministrazione, fisco, lavoro. Nel tentativo di riacciuffare una crescita che l'ultima legge di Stabilita' di certo non ha avvicinato. Idee diverse, approcci diversi, storie anche opposte. ''Nouvelle cuisine'' renziana opposta alla tradizionale cucina della politica tricolore. Con pero' un ingrediente comune, un sano pragmatismo per provare a vincere una sfida economica decisamente ardua. gbt/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari