giovedì 08 dicembre | 15:09
pubblicato il 10/lug/2013 09:35

Governo: S&P e Cassazione svelano politica lontana da realta'

(ASCA) - Roma, 10 lug - Standard & Poor's taglia il rating dell'Italia declassandoci da BB+ a BBB. E' una collocazione di soli due punti sopra al junk bond, ovvero titoli spazzatura.

Nella stessa giornata di ieri la notizia che la Cassazione ha fissato per martedi' 30 luglio il giudizio per il processo Mediaset a Berlusconi per il quale in secondo grado il Cavaliere e' stato condannato a 4 anni per frode fiscale con la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Una accelerazione dei tempi da parte della Corte per evitare la prescrizione.

I due casi apparentemente diversi e lontani tra loro hanno invece un aspetto in comune: in ambedue le vicende e' stato evocato un complotto. Nel primo caso un complotto internazionale a danno del nostro Paese e di riflesso dell'Unione europea, nel secondo, il complotto sarebbe ordito dai consueti poteri forti a cui si sarebbe accompagnata la grande stampa per fare cadere in una trappola definitiva Berlusconi.

Perche' la reazione e' quella del complotto? A parte le considerazioni che la teoria complottista non trova riscontri convincenti, quello che colpisce e' un distacco dalla realta' dei fatti. Una realta' piu' che rifiutata non messa in conto in una rappresentazione virtuale del mondo dove pure fatti reali avvengono, ma che sono letti in una dimensione distorta, virtuale. E' quindi del tutto naturale che da parte di chi la realta' l'ha ignorata come abitudine e veste mentale, ora si ricorra alla via (apparentemente) piu' semplice: una sorta di pensiero magico che nel caso specifico da' vita alla teoria del complotto.

Nel primo caso, ci siamo tanto occupati dell'Imu e dell'Iva da dimenticare ad esempio che il problema principale degli italiani e' il lavoro e lo sviluppo. Nello specifico il famigerato cuneo fiscale, ovvero la tassazione eccessiva su lavoratori e imprese che da questa tassazione sono letteralmente strozzati. Una realta' che ha portato il presidente di Confindustria a solidarizzare con i lavoratori e i loro sindacati che, a loro volta, dopo anni di divisioni hanno ritrovato l'unita'. Eppure si e' andati avanti a parlare e a polemizzare su Imu e Iva con diktat tanto perentori quanto ridicoli, visto che tutti sanno che i soldi non ci sono e che e' per questo che il governo e il ministro dell'Economia sono costretti ad una politica del rinvio in attesa della finanziaria (Legge di stabilita') in autunno che dovrebbe portare a maggiori disponibilita'. Una ostinazione su Imu e Iva (che pure sono oggettivamente da riformulare e da evitare nel caso dell'aumento dell'Iva) che ha il sospetto di un'operazione non economico-sociale ma di continuazione di propaganda preelettorale.

In questo clima l'arrivo di S&P con il suo declassamento che sara' pure spinto da intenti speculativi e da stupida rigidita' di giudizio, ma e' un fatto reale e si e' abbattuto con l'effetto che puo' avere sul terreno la caduta di un meteorite di certe dimensioni. L'effetto e' stato un brusco richiamo alla realta' dei fatti in cui il Paese e' immerso con tanto di sospetti per la nostra capacita' di uscire dai problemi. Non si vuol sostenere nichilisticamente che non siamo in grado di fare niente, ma che esiste una realta' esterna che ci guarda con scetticismo. Come ha detto Enrico Letta siamo ancora dei sorvegliati speciali.

Veniamo alla Cassazione. Anche qui la decisione del 30 luglio e' arrivata con l'effetto del meteorite: e' caduta in uno scenario caratterizzato da un intreccio di valutazioni politiche addirittura surreali. E' quello che Berlusconi anni fa defini' il teatrino. Solo che il teatrino non e' creato e animato dalla stampa in esclusiva ma da quei politici che non avendo una ''realta''' da proporre ricorrono al teatrino, al virtuale, facendo appassionare e litigare gli italiani sul nulla. Cosa dire infatti dei dibattiti, veri e propri tormentoni, sulle regole congressuali di un partito, o sul futuro piu' o meno dinastico della guida nella ennesima trasformazione di un altro partito? Dichiarazioni, dibattiti televisivi, opinionisti, esperti, tutti intorno ad una tavola imbandita virtualmente, con pietanze che poco o niente hanno a che fare con i problemi veri degli italiani. Eppure la realta' esiste! E quella della Cassazione ne fa parte. Anche qui e' prevalsa una lettura virtuale della politica: una politica che tutto puo' (cosi' si pensa!) e che crede di essere il tutto, di esaurire in se' la realta'. Ma il mondo e' piu' complesso e la meteora Cassazione ne e' dimostrazione. Il risveglio brusco porta ad un rifiuto della realta' e di qui alla teoria del complotto dei poteri forti e della stampa nemica e strumento di quei poteri. In altre parole ci si dimentica (o si vuole ignorare) che' esistono fatti reali, successione di fatti, che hanno portato a vicende giudiziarie in cui l'accertamento e la sentenza spetta alla magistratura. La considerazione di questi ''fatti'' porta a pensare che qualche conseguenza ci sara'. Pero' da qui al 30 luglio tutte le grida e le minacce sono solo rumore di fondo, tentativi di condizionamento. Un fatto e' che alla fatidica fine del mese non guarda solo Berlusconi, ma anche il governo e c'e' da scommettere che a riflettere c'e' anche il Quirinale.

min/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni