martedì 21 febbraio | 01:47
pubblicato il 29/apr/2013 19:52

Governo: Siddi (Fnsi), ora azioni concrete su welfare attivo

(ASCA) - Roma, 29 apr - ''Le parole del nuovo Presidente del Consiglio alimentano speranze in materia di rivisitazione del welfare, per il quale ha delineato una visione di carattere attivo e universalistico. Non avendo indicato pero' coperture finanziarie e elementi di dettaglio, su questo punto il Governo sara' giudicato, dal Sindacato dei giornalisti, sui fatti''. Lo afferma, in una nota, il segretario della Fnsi, Franco Siddi. ''Non c'e' settore del mondo del lavoro e dell'industria - aggiunge - che non abbia da misurarsi sulla pesantezza della crisi e sulla necessita' di protezione sociale e del lavoro. Per l'editoria e per il giornalismo, che sono dentro questa crisi con elementi di acutezza mai visti prima, si tratta di vedere se il Governo vuole assumere finalmente questo mondo in tutte le sue componenti come strategico per la qualita' della vita democratica e pe il suo sviluppo. Sara' cosi' se alcune ipotesi delineate dal Presidente Letta, come gli ammortizzatori sociali anche per i precari, gli incentivi al pensionamento graduale con lavoro part- time misto a quote pensione per favorire nuovo lavoro per le nuove generazioni, la valorizzazione del lavoro autonomo e delle libere professioni, avranno conseguenze coerenti nelle scelte e nell'azione del Governo. Per l'editoria e per il giornalismo significa intervenire con coraggio e responsabilita', sapendo che in gioco ci sono condizioni universali di lavoro e di impresa. Il linguaggio della verita' a cui si ispira il Presidente impone, infatti, di prendere atto della realta' di un mondo, quello dell'editoria e della professione, che e' nelle stesse condizioni di crisi e precarieta' (e oggi con meno supporti sociali) di tutti gli altri. Servono azioni salva sistema per l'editoria e per il lavoro del settore nell'ambito di una vera politica di ripresa per l'industria e per l'occupazione.

Giornali e giornalisti seguiranno e valuteranno l'attivita' del Governo secondo etica professionale e con spirito rappresentativo del pluralismo delle voci.

Il Sindacato dei giornalisti, come parte espressiva di un corpo sociale, lo valutera' in piena autonomia e liberta' di giudizio sulla base della disponibilita' al confronto e all'ascolto sociale e delle azioni concrete''.

com/mar/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia