lunedì 20 febbraio | 14:53
pubblicato il 02/set/2014 13:49

Governo: Serracchiani, mille giorni? Salto qualita' anche in Europa

(ASCA) - Trieste, 2 set 2014 - ''Penso che il Governo italiano abbia fatto davvero un passo in  avanti ed un salto di qualita' importante anche nel contesto europeo. E' il governo che si e' assunto la responsabilita' di darsi un cronoprogramma chiaro sulle riforme che servono al Paese.

Siamo gia' partiti con le riforme istituzionali e con alcune riforme che aspettavamo da tempo, come quelle sulla PA e la giustizia''. Cosi' Debora Serracchiani, vicesegretaria nazionale del pd, sul programma annunciato da Renzi per i prossimi mille giorni. ''Si e' detto ''arriviamo al 2017' e questo proprio per far capire quanto sia importante impostare alcune riforme (completamento riforma della giustizia, della PA, le riforme istituzionali e tutto quello che serve per razionalizzare il sistema) con un impegno chiaro che gia' il presidente si era assunto e che qui viene detto ancora con maggiore determinazione, la necessita' di ridurre le spese correnti e di intervenire sulla semplificazione del Paese''.  Fdm/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia