domenica 26 febbraio | 07:17
pubblicato il 07/mar/2014 09:49

Governo: Renzi su Twitter, Italia si puo' cambiare

(ASCA) - Roma, 7 mar 2014 - ''L'Italia si puo' cambiare''. Il presidente del consiglio, Matteo Renzi da' il buongiorno ai cittadini aprendo su Twitter un breve scambio di messaggi tra il serio e il faceto.

Non sono ancora le 7 del mattino che informa di essere ''al lavoro a Palazzo Chigi sul dossier che presenteremo il 12 marzo. Buongiorno''. Agli scettici che gli chiedono come mai non abbia postato questa volta una sua foto alla scrivania rimanda un baldanzoso: ''Vuoi un selfie?'', che pero' non trova seguito.

Rassicura chi gli sottolinea ''l'impressionante fuoco di fila'' scatenatogli contro da chi lo contrasta con un fermo ''noi andiamo dritto con un sorriso. L'Italia si puo' cambiare, la mentalita' di chi vive di pregiudizio no''.

Non resiste ad immergersi nella dimensione privata e a una giovane signora che sta preparando i figli per andare a scuola risponde: ''Le mamme sono brave il doppio, si sa! Buona giornata''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech