domenica 19 febbraio | 18:09
pubblicato il 20/feb/2014 18:38

Governo: Renzi, questione di ore e chiudiamo tutto

Governo: Renzi, questione di ore e chiudiamo tutto

(ASCA) - Roma, 20 feb 2014 - ''Questione di ore e chiudiamo tutto''. E' quanto dichiara il premier incaricato, Matteo Renzi, lasciando la sede del Pd, ai cronisti che gli chiedono un commento sul vertice di maggioranza di oggi e sui nodi ancora da sciogliere in vista della formazione del nuovo governo. ''Passi avanti''. Questa la parola d'ordine al termine del vertice di maggioranza (durato due ore e mezza) che si e' svolto oggi negli uffici del ministro Graziano Delrio, uomo di fiducia del premier incaricato. I nodi da sciogliere pero' permangono, e a decidere il programma, alla fine, sara' lo stesso Matteo Renzi. A riunione in corso, il capogruppo di Ncd al Senato, Maurizio Sacconi, invia un tweet non proprio accomodante: ''Ci sono molte criticita' nel programma di governo''. Di contro, Renato Schifani, presidente del partito, al termine del vertice parla di ''passo avanti'', di ''riunione proficua'', anche se ''non risolutiva'', e non si mostra preoccupato dalla coesistenza di ''diverse esigenze''. Posizioni che si riavvicinano in serata, con l'ex presidente del Senato che in un tweet avvisa: ''Senza un accordo sul programma non parliamo di ministri''. L'intesa si conferma quindi ancora in alto mare tra Angelino Alfano e Matteo Renzi. Dal canto suo, Per l'Italia, con il capogruppo alla Camera, Lorenzo Dellai, invita tutti alla prudenza e alla responsabilita' e ribadisce il no alla doppia maggioranza, una per il governo, quella composta dai nove gruppi presenti oggi, e una per le riforme, quella formatasi dall'accordo di Renzi con Silvio Berlusconi per la legge elettorale. Per questo i Popolari per l'Italia si dicono poi, in una nota congiunta di tutti parlamentari, ''preoccupati''. Le maggioranze variabili non lasciano tranquilla nemmeno Scelta civica, benche' il capogruppo a Montecitorio, Andrea Romano, si mostri, al termine del vertice il piu' soddisfatto di tutti: parla di un ''buon passo di partenza'' e definisce ''innovativa e convincente la mappa tematica proposta da Delrio''. Anche il padrone di casa, il ministro per gli Affari Regionali, ostenta ottimismo e sostiene che l'incontro ''e' andato benissimo''. L'unico neo confessato e' la differenza di vedute sui temi etici tra Scelta civica e Psi. La riunione di oggi non sembra invece avere sortito gli effetti che taluni speravano. I vertici di maggioranza, pero', per sua esplicita confessione, non sono graditi al segretario del Pd (''ne sono allergico'', ha detto ieri), che infatti ha disertato quello svoltosi oggi, e che si assumera' personalmente - puntualizzano i suoi - l'onere di decidere sul programma. Matteo Renzi potra' fare una sintesi delle proposte di Ncd, Sc, Svp, Cd, Udc, PI, Psi e Maie, ma sara' lui a dover decidere poi sul testo da presentare alla ventura coalizione. I tempi stringono, il presidente del Consiglio incaricato ha detto che sciogliera' la riserva sabato, ma c'e' anche chi e' pronto a scommettere che Renzi potrebbe imprimere una nuova accelerazione agli eventi e cercare di tornare al Quirinale gia' domani sera. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia