martedì 21 febbraio | 05:13
pubblicato il 27/mag/2013 15:01

Governo: Regioni Nord chiedono riforma fiscale, trattenere 75% tributi

Governo: Regioni Nord chiedono riforma fiscale, trattenere 75% tributi

(ASCA) - Roma, 27 mag - In una lettera inviata al presidente del Consiglio, Enrico Letta, e al vicepremier, Angelino Alfano, i presidenti regionali Cota, Maroni e Zaia chiedono l'istituzione di un gruppo di lavoro in materia di riforma fiscale che consenta agli Enti locali di ''trattenere almeno il 75%'' dei tribuiti e di affrontare, cosi', ''con decisione la questione settentrionale''. ''In qualita' di Presidenti delle Regioni Piemonte, Lombardia e Veneto - si legge nella missiva - chiediamo formalmente al Governo di istituire un gruppo di lavoro tra le Regioni ed il Governo stesso, al fine di procedere ad una complessiva revisione della fiscalita' delle Regioni e delle Autonomie, sia nei suoi profili organizzativi che nei suoi contenuti, anche con l'obiettivo di superare l'attuale sistema di riscossione fondato sulle competenze di Equitalia''.

''Come a Voi noto - proseguono Cota, Maroni e Zaia - anche il Presidente Giorgio Squinzi, durante l'annuale assemblea di Confindustria tenutasi pochi giorni fa, ha lanciato a nome di tutto il sistema produttivo, un disperato appello (che condividiamo) per chiedere al Governo di intervenire per dare sollievo al Nord produttivo: ha evidenziato come il Nord sia sull'orlo del baratro economico ed ha chiesto che venga affrontata con decisione la questione settentrionale''.

''Riteniamo - aggiungono i tre governatori regionali - sia giunto il tempo di definire un nuovo sistema fiscale che garantisca a ciascuna Regione la possibilita' di trattenere almeno il 75% del gettito tributario complessivo prodotto nel singolo territorio regionale: questo servira' a realizzare un sistema di maggiore equita' fiscale (soprattutto nei confronti delle Regioni del Nord) e, conseguentemente, realizzare una maggiore responsabilizzazione delle Regioni e delle Autonomie''.

''Il risultato a cui puntiamo - concludoo i presidenti di Piemonte, Lombardia e Veneto - e' quello di spendere meno soldi pubblici per spenderli meglio. Siamo certi che vorrete condividere la necessita' e l'urgenza della nostra richiesta e per questo rimaniamo in attesa di una cortese e sollecita risposta''.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia