giovedì 19 gennaio | 18:45
pubblicato il 28/nov/2013 20:27

Governo: Quirinale a FI, fara' un passaggio parlamentare

Governo: Quirinale a FI, fara' un passaggio parlamentare

(ASCA) - Roma, 28 nov - Nell'incontro con la delegazione parlamentare di Forza Italia il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha chiarito che ci sara' senza dubbio un passaggio parlamentare che segni la discontinuita' politica tra il governo delle larghe intese e il governo che ha ricevuto la fiducia sulle legge di stabilita'. E' quanto si apprende dall'ufficio stampa del Quirinale che chiarisce che le forme e i tempi di tale passaggio saranno oggetto di una consultazione del Presidente della Repubblica con il Presidente del Consiglio.

Forza Italia ha chiesto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano l'apertura formale della crisi di governo, sostenendo che la fiducia ottenuta dall'esecutivo guidato da Enrico Letta sulla legge di stabilita' non e' sufficiente a mantenre in piedi il governo dopo il passaggio di Forza Italia all'opposizione. E' quanto si legge in una nota di Forza Italia diffusa al termine del colloquio che questo pomeriggio una delegazione del partito ha avuto con il Capo dello Stato. Nel colloquio la delegazione azzurra, si legge nella nota, ''ha manifestato al presidente della Repubblica la necessita' di un'apertura formale della crisi di governo, con le dimissioni del presidente del Consiglio, Enrico Letta, nelle mani del Capo dello Stato, per affrontare in Parlamento la nuova situazione che scaturisce dalla fine del governo delle larghe intese. La piattaforma politico programmatica che era alla base della costituzione del governo di larghe intese aveva la stessa maggioranza con cui si era avviato in Parlamento il percorso delle riforme istituzionali. Un processo di discontinuita' che coinvolge l'esistenza del governo non puo' non avere lo stesso tipo di influenza per quanto riguarda l'iter delle riforme''. Per gli esponenti di Forza Italia il contesto che si e' realizzato, con il loro passaggio all'opposizione, ''non puo' essere archiviato con la fiducia ottenuta al Senato dal governo sulla legge di stabilita'. Un voto su un singolo provvedimento, seppur importante, non puo' bastare a decretare la fine di una grande coalizione e la nascita di qualcosa che con quel progetto politico non ha nulla a che vedere''. ''Napolitano e Letta devono prendere atto che il governo e' di centrosinistra'' e che ''quello delle larghe intese non c'e' piu'''. e' quato poi afferma il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta. ''Abbiamo chiesto le dimissioni del presidente del Consiglio - dice Brunetta - e cioe' che Letta, dopo l'uscita dalla maggioranza di Forza Italia, che ricordiamo era il partner piu' importante della maggioranza di governo, si presenti dimissionario alle Camere dopo un ovvio e doveroso passaggio presso il presidente della Repubblica''. fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale